Via del Quadraro 102, 00174 Roma, Italia
+39 06 42014109
+ 39 06 42000442

La sua lingua e la nostra

IMG_1826

ITTSET Loi
Gli allievi sono stati condotti alla comprensione del fatto musicale in relazione all’uomo e alla società e non solo sono stati parte attiva dell’ideazione, della progettazione e della realizzazione dell’opera, ma anche il Soggetto stesso dell’opera. I contenuti sono stati elaborati in collaborazione con gli allievi, guidati, questi ultimi, nella riflessione sull’opera d’arte come metafora e interpretazione del mondo che ci circonda, come scelta linguistica consapevole. L’argomento scelto, quindi, è frutto di un dibattito fra gli allievi e il docente: l’Inferno della Divina Commedia di Dante Alighieri, parte del loro programma di studio. Fra le tante implicazioni che questo testo porta con sé, la libertà di pensiero e di espressione è emersa come uno dei temi fondamentali.

Le voci dei ragazzi sono state registrate e utilizzate come soggetto sonoro. Ogni allievo ha condotto una personale scelta di un verso dell’Inferno di Dante, una frase che per qualche motivo lo rappresentasse. L’installazione reagirà agli stimoli del pubblico e risponderà con i versi della Divina Commedia scelti e interpretati dai ragazzi

francescoBianco

Francesco Bianco
Musicista e cofondatore dell’etichetta Studiolo Laps. All’attività di compositore affianca quella di musicista in diverse formazioni che spaziano dalla musica alla performance teatrale. La sua formazione è arricchita da numerose esperienze di studio e confronto con il mondo accademico ed extra accademico. E’ laureato al DAMS e in Musica Elettronica. La sua ricerca artistica si rivolge alle profonde relazioni fra l’arte e la vita, la società, il tempo, gli spazi, la comunicazione, il linguaggio.

Possiede variegate esperienze di insegnamento musicale, grazie alle quali ha potuto individuare un metodo di insegnamento efficace e adatto ai diversi livelli di conoscenza e capacità dimostrati dagli allievi.

Leave a reply

Occorre aver fatto il login per inviare un commento